ASSICURAZIONI FLAMINIO

»Il sito in tilt, le proteste e l’imbarazzo di Tridico: la giornata terribile dell’Inps [1-4-2020]  »Coronavirus, ultime notizie: in Italia 110.574 casi totali (+4,52%), 13.155 morti (+5,85%) [1-4-2020]  »Coronavirus: chiusura fino al 13 aprile. Stretta sullo sport. Conte: Conte: «Se allentiamo ora, sforzi vani» [1-4-2020]  »L’allarme di Trump sul virus spaventa le Borse: -3% Piazza Affari, peggio Wall Street [1-4-2020]  »Coronavirus ultime notizie mondo. Superati i 900mila contagi, 200mila negli Usa: morto neonato. Oms, tracciare anche asintomatici. [1-4-2020]  »Auto, crollo dell’85,4% sul mercato italiano per colpa del Covid-19 [1-4-2020]  »Coronavirus, si può fare una passeggiata con i bambini e gli anziani. Ecco a quali condizioni [31-3-2020]  »Coronavirus, Governo pronto a varare altro deficit per 1-1,5 punti di Pil [1-4-2020]  »Se si torna in classe entro metà maggio l’esame di maturità è salvo [1-4-2020]  »Coronavirus, tutto quello che c’è da sapere - La mappa dei contagi - Podcast / Start, 3 notizie al giorno - Il tempo del virus, letture settimanali [20-3-2020]  »Coronavirus, l’Antitrust mette in freezer multe per 324 milioni [1-4-2020]  »Mutui, dopo 2.134 giorni di letargo i tassi tornano a salire [31-3-2020]  »Tirrenia, ripartono i traghetti dopo l’accordo Cin-commissari [1-4-2020]  »Rete tlc e regole sull’App per i contagiati: pieni poteri ad Agcom e Privacy [1-4-2020]  »Coronavirus, attacco hacker allo Spallanzani di Roma. Indaga la Procura [1-4-2020]  »Profumo: le Fondazioni reggono anche con lo stop cedole, ma serve una revisione della fiscalità [31-3-2020]  »Battisti: il 2019 è l’anno migliore della storia del gruppo Fs Italiane [31-3-2020]  »Non solo tamponi. Caccia al virus tra screening di massa e test per i lavoratori [31-3-2020]  

Menu

russia

Homerussia
Homerussia

Il Parlamento russo trasforma la Crimea in un paradiso fiscale

postato su Maggio 03, 2017 da Marco De Leo postato in Blog

C’è aria di grandi novità in Russia, dove il Parlamento sta per varare una riforma che stravolgerà il settore finanziario e assicurativo. La Crimea diventerà a breve un paradiso fiscale off-shore, nel quale compagnie di assicurazione, banche estere, fondi pensione e società di intermediazione potranno operare senza alcun obbligo di licenza. Sarà inoltre garantito l’anonimato ai fondi fiduciari che investiranno in Crimea, che così si trasformerà in una “zona di transito internazionale”.

Continua a leggere