ASSICURAZIONI FLAMINIO

»Bollette, come risolvere le controversie su luce, gas e acqua (senza giudice) [21-1-2020]  »Borsa, ecco perché il 2020 potrebbe essere l’anno dei titoli ciclici [21-1-2020]  »Trump e Greta si sfidano a Davos: «Non si è fatto nulla per il clima». «Basta profeti di sventura» [21-1-2020]  »Ex-Ilva: con disimpegno Mittal impatto su Pil di 3,5 miliardi [21-1-2020]  »Virus polmonare, sesta morte in Cina. Oggi riunione d’urgenza all’Oms [21-1-2020]  »Borse in rosso, pesano i timori sul virus in Cina. Vendite sui titoli del lusso [21-1-2020]  »Rischi globali, perché il «cigno verde» potrebbe essere peggiore del «cigno nero» [20-1-2020]  »Crisi Libia, Mattarella: «Non si può prendere il potere con le armi» [21-1-2020]  »Libia, stop al petrolio per il ricatto di Haftar [21-1-2020]  »Disney all’assalto di Netflix & Co: il 24 marzo il debutto in Italia [21-1-2020]  »Figli fuori dal matrimonio, il padre deve dare il cognome anche se non vuole [21-1-2020]  »Sanremo, Salvini e Pinguini Tattici Nucleari: quando la polemica è strumentale [21-1-2020]  »I 200mila camion che portano in giro i rifiuti delle Regioni incapaci di smaltire [21-1-2020]  »Detto e contraddetto: Salvini e il caso Gregoretti [21-1-2020]  »Basta carte di credito e smartphone: con Amazon si pagherà con la mano [20-1-2020]  »Chl, arriva il fallimento per il pioniere dell’e-commerce italiano [20-1-2020]  »Pop. Bari: via libera della Camera al decreto, passa al Senato [21-1-2020]  »Regionali Emilia Romagna, faccia a faccia in tv Borgonzoni-Bonaccini: scintille sulla sanità [21-1-2020]  »Fmi, nel 2020 ripresina in vista (+3,3%) per l’economia globale. Meno timori per la Brexit [20-1-2020]  »Al via la Carta famiglia per i nuclei numerosi in attesa dell’assegno universale [20-1-2020]  

Menu

moto

Homemoto
Homemoto

Buone notizie per i motociclisti: cala il premio medio per le moto

postato su Novembre 05, 2017 da Marco De Leo postato in Blog

Su un campione di oltre 200mila preventivi effettuati tra il dicembre del 2016 e il marzo del 2017 per moto di cilindrata di almeno 100cc è emerso che il premio medio si è ridotto quasi del 10%.
Come anche per il mercato delle autovetture ci sono forti disparità lungo la nostra penisola, con alcune regioni che godono di prezzi nettamente più vantaggiosi rispetto ad altre: è il caso di Valle d’Aosta, Umbria e Piemonte che hanno subito sensibili sconti sul premio medio, al contrario di Campania e Molise che hanno visto una crescita del premio medio superiore al 5%.
In testa alla classifica del costo medio annuo più elevato svettano come spesso accade le regioni del meridione, capofila la Campania seguita a ruota da Calabria e Puglia. In coda alla classifica c’è il Trentino Alto Adige, insieme con Piemonte e Friuli Venezia Giulia.
Dati che evidenziano una frattura netta tra Nord e Sud Italia, gap che dall’economia si spande a macchia d’olio in tutti in tutti i settori della società. Una ferita da rimarginare il prima possibile.

Continua a leggere