ASSICURAZIONI FLAMINIO

»Conte: ammorbidire le regole Ue o faremo senza l’Europa [8-4-2020]  »Coronavirus, ultime notizie dall’Italia. Stima Goldman Sachs: Pil Italia nel 2020 -11,6% [8-4-2020]  »Coronavirus Italia: 3.836 nuovi casi (+2,8%) e 542 vittime (+3,1%). Calano ricoveri e terapie intensive, record di guariti [8-4-2020]  »Coronavirus, come sarà la fase 2: ecco le tappe per aziende e cittadini [8-4-2020]  »Mutui prima casa, 10 cose da sapere prima di chiedere la sospensione delle rate [7-4-2020]  »Cer, giallo sulle dimissioni del presidente Ferrari. Il Consiglio: lo abbiamo sfiduciato noi [7-4-2020]  »Crolla ponte su strada in provincia di Massa Carrara. Il sindaco: scrissi ad Anas per criticità [8-4-2020]  »Coronavirus ultime notizie, Moody's taglia Pil Ue: -2,2% nel 2020. Oms: difficile riaprire in questa fase [8-4-2020]  »Coronavirus, tutto quello che c’è da sapere - Mappa dei contagi - Podcast / Start, le 3 notizie di oggi - Tempo del virus, letture settimali [20-3-2020]  »Coronavirus, l’Italia chiude i porti agli sbarchi [8-4-2020]  »Coronavirus: «Canali Rai al servizio delle scuole». Al via la nuova offerta per la didattica a distanza [8-4-2020]  »Limoni, «petrolio» dell’epoca del coronavirus: Umberto Eco aveva previsto tutto [8-4-2020]  »Casa Bianca 2020, Sanders si ritira: la sfida sarà Trump-Biden [8-4-2020]  »Coronavirus, emergenza: partite Iva, ecco chi può non pagare le tasse ad aprile e maggio [7-4-2020]  »Con Il Sole 24 Ore una guida agli acquisti digitali [8-4-2020]  »Il Consiglio di Stato annulla le restrizioni all’ingresso in Sicilia del sindaco di Messina [8-4-2020]  

Menu

moto

Homemoto
Homemoto

Buone notizie per i motociclisti: cala il premio medio per le moto

postato su Novembre 05, 2017 da Marco De Leo postato in Blog

Su un campione di oltre 200mila preventivi effettuati tra il dicembre del 2016 e il marzo del 2017 per moto di cilindrata di almeno 100cc è emerso che il premio medio si è ridotto quasi del 10%.
Come anche per il mercato delle autovetture ci sono forti disparità lungo la nostra penisola, con alcune regioni che godono di prezzi nettamente più vantaggiosi rispetto ad altre: è il caso di Valle d’Aosta, Umbria e Piemonte che hanno subito sensibili sconti sul premio medio, al contrario di Campania e Molise che hanno visto una crescita del premio medio superiore al 5%.
In testa alla classifica del costo medio annuo più elevato svettano come spesso accade le regioni del meridione, capofila la Campania seguita a ruota da Calabria e Puglia. In coda alla classifica c’è il Trentino Alto Adige, insieme con Piemonte e Friuli Venezia Giulia.
Dati che evidenziano una frattura netta tra Nord e Sud Italia, gap che dall’economia si spande a macchia d’olio in tutti in tutti i settori della società. Una ferita da rimarginare il prima possibile.

Continua a leggere