ASSICURAZIONI FLAMINIO

»Il Superbonus per ora va avanti, ma il Mef frena la proroga al 2023 [Posted on Saturday May 08, 2021]  »Coronavirus Italia: oggi altri 10.176 casi e 224 vittime, tasso di positività al 3% [Posted on Saturday May 08, 2021]  »Brevetti, Draghi: «A big pharma sovvenzioni imponenti, ora ci si aspetta qualcosa» [Posted on Saturday May 08, 2021]  »Pensioni dopo Quota 100: sale il pressing per le uscite dal lavoro a 62 anni [Posted on Friday May 07, 2021]  »Dichiarazione dei redditi, in arrivo la precompilata 2021: ecco come fare [Posted on Wednesday April 07, 2021]  »Coronavirus, ultime notizie. Ue: obiettivo intesa su pass Covid a maggio. Speranza firma ordinanza per visite in Rsa [Posted on Saturday May 08, 2021]  

Menu

Hamilton

HomeHamilton
HomeHamilton

Vettel contro Hamilton: nella realtà chi avrebbe torto per il tamponamento?

postato su Giugno 26, 2017 da Marco De Leo postato in Blog

Vettel contro Hamilton, Ferrari contro Mercedes, sarà questo il grande duello del la stagione 2017 di Formula 1. Ieri a Baku, in Azerbaijan, è andato in scena un gran premio fuori dall’ordinario, ricco di colpi di scena e di polemiche come solo i gp cittadini sanno regalare. Protagonisti assoluti di scontri e polemiche sono stati, manco a dirlo, Vettel e Hamilton, con il tedesco reo di aver  tamponato il pilota inglese in regime di safety car. Seb ha attaccato apertamente Lewis colpevole di aver ripetutamente frenato anche quando non vi era necessità di farlo, mettendo così in pericolo gara e incolumità dei piloti che lo seguivano. Dal canto suo l’inglese si è molto risentito per la reazione del tedesco che lo ha prima affiancato, insultandolo, e poi colpito sulle ruote. La direzione di gara ha punito con 10 secondi di penalità il ferrarista, ma la rimostranze del pilota di Heppenheim sono proseguite, sostenute anche dalle dichiarazioni al vetriolo del direttore della Scuderia Ferrari, Maurizio Arrivabene.

Il duello rusticano ha senz’altro scaldato i cuori dei tifosi di F1, ma se fosse successo nella realtà come sarebbero andate veramente le cose?

Continua a leggere