ASSICURAZIONI FLAMINIO

»Sfida Salvini-Conte, su Autonomia scoppia la rivolta del nord leghista [20-7-2019]  »Banche, al via il super fondo per gestire i crediti semi-deteriorati [20-7-2019]  »Beyond, in orbita la missione di Parmitano che guarda a Marte [20-7-2019]  »Campari scommette sul rum, punta alla francese Rhumantilles [20-7-2019]  »Di Battista fa l’editor: «Un libro su Bibbiano, ma sogno inchiesta su Lagarde» [20-7-2019]  »Un milione di italiani fuma sigarette elettroniche [20-7-2019]  »Speculazioni finanziarie, M5S studia una «raider tax» da 2-3 miliardi [20-7-2019]  »I rimpatri di Salvini sono meno di quelli del governo Renzi [20-7-2019]  »La volta che Borrelli chiese scusa per Mani pulite: «Non valeva la pena» [20-7-2019]  »Acqua non pagata in condominio: come evitare il distacco dell’utenza [20-7-2019]  »«C’è mancanza di allarme sociale»: così la Mafia cresce al Nord [20-7-2019]  »Youtube, arriva la multa a Google per violazione dati dei bambini [20-7-2019]  »«Domani andrò in Paradiso». Allarme terrorismo a Roma, ricercato un siriano [20-7-2019]  »Ecco l’«Etape», il Tour de France alla portata di tutti i ciclisti (o quasi) [20-7-2019]  »Aria condizionata, meno consumi con tende smart e schermature solari [20-7-2019]  »Perché in Italia un giovane su 4 è troppo istruito per il lavoro che fa [20-7-2019]  »Hormuz, Pasdaran iraniani sequestrano una petroliera britannica [19-7-2019]  »Bezos, Musk e Branson: la corsa nello spazio sta diventando un affare privato [19-7-2019]  »Stranieri che comprano casa in Italia, boom in Sicilia [19-7-2019]  »Perché la Bce potrebbe abbandonare il 2% di inflazione [19-7-2019]  

Menu

Polizza vita, i beneficiari sono protetti dalla privacy

HomeBlogPolizza vita, i beneficiari sono protetti dalla privacy
HomeBlogPolizza vita, i beneficiari sono protetti dalla privacy
Giovedì, 10 Maggio 2018 19:32

Polizza vita, i beneficiari sono protetti dalla privacy

Scritto da
Vota questo articolo
(1 Vota)

Una sentenza della Corte di Cassazione di qualche giorno fa ha stabilito che i beneficiari di una polizza vita stipulata da un parente defunto, sono protetti dalla privacy e dunque i familiari di ogni ordine e grado non sono nella condizione di ottenere informazioni dalla Compagnia e dai suoi intermediari con la quale è stato stipulato il contratto, che si possono legittimamente opporre alle loro richieste di informazioni.

Secondo la Corte, infatti, le informazioni relative ai beneficiari (persone terze) delle polizza vita stipulate dal del cuis, non rientrano tra quelle a cui hanno diritto di accesso gli eredi.

Il caso è stato posto dal Garante della Privacy contro l’ordine di un tribunale, rivolto ad una compagnia di assicurazione, di rivelare l’identità dei beneficiari di una polizza vita (che prevedeva un capitale caso morte) agli eredi del Contraente defunto.

La Cassazione ha accolto il ricorso, secondo cui la comunicazione del dato riservato (in questo caso l’identità del beneficiario) lede la privacy del beneficiario stesso e non è consona alla tutela dei diritti dell’erede, e nella sentenza ha evidenziato che gli eredi hanno diritto di accesso ai dati personali del familiare deceduto, ma non a quelli relativi a soggetti terzi beneficiari di contratti stipulati dal de cuis, che ne caso in questione acquistano un diritto proprio ai vantaggi della polizza.

Questa sentenza, di fatto, stravolge il diritto degli eredi ad ottenere la cosiddetta legittima e d fatto apre una possibilità di aggirare la norme stabilite da Codice Civile in materia di successioni, impedendo agli eredi la possibilità di conoscere il soggetto da convenire in giudizio (il soggetto terzo beneficiario della polizza)  con l’azione di riduzione delle donazione che si è realizzata attraverso la stipula della polizza di assicurazione sulla vita

Letto 1450 volte